Madagascar National Parks      Conservazione   Ecoturismo   Sviluppo durevole   Messa in concessione      Accoglienza   Notizie
Madagascar National Parks
 

Parc National Terrestre
Andohahela
Andringitra
Ankarafantsika
Ankarana
Baie de Baly
Bemaraha
Isalo
Kirindy Mitea
Mananara Nord
Mantadia Andasibe
Marojejy
Masoala
Midongy Befotaka
Montagne d'Ambre
Ranomafana
Tsimanampesotse
Tsingy de Namoroka
Zahamena
Zombitse Vohibasia


Parc National Marin
Mananara Nord
Sahamalaza


Parc National Terrestre
Bemaraha
Betampona
Lokobe
Tsaratanana
Zahamena


Réserve Spéciale
Ambatovaky
Ambohijanahary
Ambohitantely
Analamerana
Andasibe Analamazaotra
Andranomena
Anjanaharibe Sud
Bemarivo
Beza Mahafaly
Bora
Cap Sainte Marie
Ivohibe
Kalambatritra
Kasijy
Mangerivola
Maningoza
Manombo
Manongarivo
Marotandrano
Montagne et Forêt d’Ambre
Tampoketsa Analamaintso


 

Madagascar National Parks
La messa in concessione per un settore private che si investisce.


Da 2008, il settore privato si investisce nella conservazione dell’ambiente grazia al politico di messa in concessione. La lettera di politico sulle messe in concessione ecoturistiche nelle aree protette è stata firmata dal governo malgascio in Gennaio 2008. Questa lettera definisce il quadro giuridico e tecnico della messa in concessione.

La messa in concessione mette a disposizione degli operatori privati delle infrastrutture d’acccoglienza e dei terreni nella zona di servizio dei parchi nazionali. Un opportunità per gli investitori di costruire degli ecolodgi, di creare dei centri di attività turistici. Lo scopo è di incoraggiare l’iniziativo privato e professionale nella promozione di un ecoturismo responsabile e di qualità che sarà a termine, un mezzo di finanziare la conservazione della nostra rete di aree protette.

Aggiunti ai fondi generali delle ricette di DEAP e gli interessi del Trust Fund, i ripercussioni economici della messa in concessione costituiranno l’essenziale del finanziamento della rete nazionale di aree protette.

L’attribuzione dei mercati è sottomessa alle procedure di gara d’appalto ed all’esame di un comitato composto di ripresentante del
Ministero in carico dell’Ambiente, dell’Economic Development Board of Madagascar e dell’Ufficio Nazionale del Turismo. Madagascar National Parks ed il ministero in carico dell’Ambiente sono firmatori del contrato di concessione. La messa in concessione è sempre synonima di creazione di lavoro per la popolazione riverasca dell’area protetta. Poi, è una leva dell’ecoturismo che farà dei parchi nazionali un  polo di sviluppo. E infine, per gli operatori economici privati un filone portatore di reddito.

Dei partenariati per la messa in opera :

Questa nuova forma di valorizzazione delle aree protette si stenderà su molti parchi terrestri e marini. Il parco nazionale di Ankarafantsika è cosi la prima concessione privata delle rete di aree protette. Questo progetto è stato realizzato in partenariato con la
KFW. Ma la messa in concessione si stenderà sui molti siti. Anche, i parchi nazionali di Montagna d’Ambra, Ankarana, Sahamalaza isolette Radama, Mananara, Masoala e Andasibe Mantadia sono stati scelti in partenariato con la IFC per servire di siti piloti. Una scelta che giustifica la qualità del loro paesaggio e della loro biodiversità, le condizione d’acesso, il potenziale di operazione esclusiva per l’investitore e la possibilità di proporre alla clientela un buon package ecoturistico e balneare.