Madagascar National Parks      Conservazione   Ecoturismo   Sviluppo durevole   Messa in concessione      Accoglienza   Notizie
Madagascar National Parks
 

Parco Nazionale Terrestre
Andohahela
Andringitra
Ankarafantsika
Ankarana
Baie de Baly
Bemaraha
Isalo
Kirindy Mitea
Mananara Nord
Mantadia Andasibe
Marojejy
Masoala
Midongy Befotaka
Montagne d'Ambre
Ranomafana
Tsimanampesotse
Tsingy de Namoroka
Zahamena
Zombitse Vohibasia


Parco Nazionale Marino
Mananara Nord
Sahamalaza


Rizerva Naturale Integrale
Bemaraha
Betampona
Lokobe
Tsaratanana
Zahamena


Riserva speciale
Ambatovaky
Ambohijanahary
Ambohitantely
Analamerana
Andasibe Analamazaotra
Andranomena
Anjanaharibe Sud
Bemarivo
Beza Mahafaly
Bora
Cap Sainte Marie
Ivohibe
Kalambatritra
Kasijy
Mangerivola
Maningoza
Manombo
Manongarivo
Marotandrano
Montagne et Forêt d’Ambre
Tampoketsa Analamaintso



Le attualità dell’area protetta Bemarivo
Non c’è attualità per ora...
 

Bemarivo
La Riserva Speciale di Bemarivo è localizzata nella zona Nord-Occidentale. Il parco più sognato dagli appassionati di uccelli e in particolare gli uccelli acquatici che fanno la reputazione dei laghi di Bemarivo. Il parco è percorso dai fiumi dove i coccodrilli sono molto attivi da Luglio a Dicembre GPS : 16°49’-17°00 di latitudine Sud e 44°20’-44°26’ di longitudine Est. Bemarivo è localizzata a 12 km nel Sud della regione di Melaky e 5km dal Canale di Mozambico. Il parco si stende su 11750 ettari, dei laghi e palludi vi sono sparsi e attraversato da corsi d’acqua.



Bemarivo è situato a 12 km della città di Besalampy, nella Regione Melaky, a 5km del Canale di Mozambico. La Riserva si stende su 11 570 ettari. Questa zona è caratterizzata da un rilievo poco accidentato punteggiato di laghi, paludi e serpentato di corsi d’acqua. Presenta dei grandi piani sistemati per l’agricoltura e l’allevamento. La temperatura media annuale è di 26,5°C, piove solo 84 giorni all’anno.


La fauna

Settanta tre specie di uccelli, 15 specie di mammiferi, 20 specie di rettili sono conosciute nella Riserva Naturale di Bemarivo.

Tra gli anfibi, c’è una specie arboricola (Boophis tephraomystax) e due specie semi acquatiche che sono il Ptychadena mascareniensis e il Heterixalus tricolor.

Dai mammiferi si ritrovano sei specie di lemuri di cui tre diurni : il Propithecus verreauxi deckeni, le Eulemur fulvus rufus e l’Hapalemur griseus, e tre notturni, il Microcebus murinus, il Lepilemur edwardsi e il Cheirogaleus medius. Si ritrovano anche tre specie carnivori in cui una endemica, il Cryptoprocta ferox e una specia introdotta, il Viverricula indica. La presenza di un’altra specie carnivore chiamata localmente « Fanakalo » è stata notata dalle guide e dai contadini, ma questo animale è molto raro.

Ma è senza dubbio la sua ricca avifauna che fa l’onore di Bemarivo. 47% degli uccelli della Riserva sono endemiche del Madagascar, e 30% dell’Oceano Indiano. Tre specie figurano nella lista Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (UICN) :
Accipiter henstii, Philepitta schlegeli, e Haliaeetus vociferoides. Sono delle specie vulnerabili e minacciate di estinzione.

La flora

184 specie vegetali sono censite nella Riserva Speciale di Bemarivo. Le famiglie meglio rappresentate sono le Rubiaceae e le Euphorbiaceae che contano ciasciuna 13 specie. Le Flacourtiaceae e le Papilionaceae sono ciascuna formate di 8 specie vegetali. Gli alberi sono più piccoli via via che si sale in altitudine : il suolo di Bemarivo è più arido verso il cima.

Nella foresta densa sub-umida situata in controbasso, si tiene tutta una popolazione di Dalbergia madagascariensis e di Grewia triflora. La produzione legnosa ci è importante. Sulla cresta, c’è una foresta densa secca decidue dove crescono il Strychnos madagascariensis e il Poltpartia silvatica. E una regione che ha un gran numero di essenze commerciabili.

Gli ecosistema non forestale più incontrate sono le savane di graminé. Possono essere esclusivamente erbose o con elementi legnosi. Le graminé, di cui l’Hypparehenia rufa e l’Aristida rufescens sono le più rappresentate, possono raggiungere 2 m di altezza. Sono dei hemi cryptophyte ben adattate malgrado la destruzzione annuale del loro apparato vegetativo dal fuoco.

Viaggio astuto...

Ora la Riserva non puo ancora accogliere delle visite.

La storia di una riserva naturale

La riserva di Bemarivo è stata creata nel 1956.Per ora, il parco non può ancora ospitare  delle visite. Le zone umide che sono abbastanza importanti costituiscono l’interesse del parco.I suoi fiumi il Marotondro, l’Ampandra e il Bemarivo, sono famosi dai cocodrilli particolarmente violenti fra Luglio e Dicembre. I suoi laghi, il Tsimanjonotsy e il Ranovoribe attirano delle specie particolari di pesci e di uccelli acquatici tali l’Anas bernieri, l’Halieatus vociferoides.

Una riserva in pericolo

E’ anche una riserva in pericolo, e come nella maggioranza dei Parchi Nazionali e Riserve del Madagascar, le attività umane costituiscono le prime minaccie. Bemarivo è spesso vittima degli incendi dolosi per rinnovare il pascolo. Sono degli incendi spettacolari alla fine della stagione secca. La deforestazione e le coltivazioni su un terreno debbiato sono pure le preoccupazioni della riserva.

La gente locale taglia una parte oppure la totalità della foresta lascia seccare la vegetatazione per qualche settimana e brucia  per procurarsi del terreno per servirne da campi di coltivazione nel futuro.

Alla fine, la raccolta delle risorse della foresta come il miele, le piante medicinali e la legna e la caccia ai lemuri per il consumo è ugualmente nocivo per la sopravvivenza della biodiversità della riserva.

La maggioranza degli abitanti di Bemarivo sono dei Sakalava. Sono sopratutto allevatori, mentre i migranti Betsileo, Antesaka e i Merina sono piuttosto agricolturi oppure pescatori. D’altronde, Bemarivo possiede un rilievo poco accidentato che permette di sistemare delle pianure agricoli destinate all’allevamento pastorale.

Gennaio è il mese più umido in Bemarivo e Giugno è il più arido. Le pioggie nel corso dell’anno non sono ben distribuite, delle precipitazioni da 1260mm ripartite su 84 giorni.La temperatura media annuale è di 26,5°C e raggiunge 28°C a Novembre e 23,9°C a Luglio.

 


I microprogetti di Bemarivo

Antananarivo-Besalampy

Bemarivo è situata a 12 km dalla città di Besalampy.
Prendere la strada statale N°1 in direzione di Tsiroanomandidy da Antananarivo per collegare Besalampy. La strada statale N°1 è asfaltata fino a Tsiroanomandidy su 200 km.

Attualmente nessuna assistenza e infrastruttura o logistica esiste per le visite.
 





La Riserva Speciale di Bemarivo non avendo di struttura di gestione sul loco, è meglio contattare direttamente la sede di Madagascar National Parks a Antananarivo.

Contacts :

Siège de Madagascar National Parks
Immeuble Madagascar National Parks
Ambatobe- BP 1424
101 Antananarivo

Tél : + (261 20)22 415 38
       + (261 20) 22 418 83

Email : contact@madagascar.national.parks.mg
 

Per ora, la Riserva di  Bemarivo non dispone  di un’infrastruttura adattata, neppure attrezzi  logistici per accogliervi, ma vale la pena di farci un giro per:

- I suoi magnifici laghi Tsimanjonotsy e Ranovoribe dove gli uccelli acquatici vengono a radunarsi. Immaginate quanti uccelli dalle ali aperte oppure un tribù riposandosi tranquillamente ai margini del fiume….Potrete pure fare un giro in piroga sui laghi.

- La Foresta di Bebonaky. E’ una foresta particolare dalla successione e variazione delle stagioni  che si possono distintamente osservare. E anche la foresta di uccelli, di fauna e flora endemiche.

- La foresta di  Analabe. E’ una foresta dove le tombe reali Sakalava sono erette.                                                                                          

- Il migliore per la fine, la spiaggia di Bemarivo ! Sta a 5km dalla riserva, tranquilla, di colore azzurro smeraldo, bagnato da  un sole dorato ed è circondata da spiaggia bianca.
 


No image available.