Madagascar National Parks   Conservazione   Ecoturismo   Sviluppo durevole   Messa in concessione      Accoglienza   Notizie
Madagascar National Parks
 

Parco Nazionale Terrestre
Andohahela
Andringitra
Ankarafantsika
Ankarana
Baie de Baly
Bemaraha
Isalo
Kirindy Mitea
Mananara Nord
Mantadia
Marojejy
Masoala
Midongy Befotaka
Montagne d'Ambre
Ranomafana
Tsimanampesotse
Tsingy de Namoroka
Zahamena
Zombitse Vohibasia


Parco Nazionale Marino
Mananara Nord
Sahamalaza


Rizerva Naturale Integrale
Bemaraha
Betampona
Lokobe
Tsaratanana
Zahamena


Riserva speciale
Ambatovaky
Ambohijanahary
Ambohitantely
Analamazaotra
Analamerana
Andranomena
Anjanaharibe Sud
Bemarivo
Beza Mahafaly
Bora
Cap Sainte Marie
Ivohibe
Kalambatritra
Kasijy
Mangerivola
Maningoza
Manombo
Manongarivo
Marotandrano
Montagne et Forêt d’Ambre
Tampoketsa Analamaintso



Le attualità dell’area protetta Manongarivo
Non c’è attualità per ora...
 

Manongarivo
La Riserva speciale di Manongarivo si trova nella parte Nord-Ovest del Madagascar. Manongarivo è l’area di ripartizione principale delle specie tipiche dell’area di Sambirano.GPS: latitudine Sud13°53’-14°08’ e di longitudine Est 48°14 e 48°29



Manongarivo, 32 735 ettari, si trova nella regione di Diana, a 35 km della città di Ambanja

La fauna

103 specie di uccelli, 31 specie di anfibi, 39 specie di rettili sono registrate nella riserva di Manongarivo. Tra i mammiferi piu notati nella foresta di Sambirano, i lemuri sono le specie chiavi. Si trovano, tra altri, il Microcebus sambiranensis o Eulemur macaco ed il Cheirogaleus major.

La flora

Tra le trenta famiglie censite a Manongarivo, 74 generi e 167 specie sono stati repertoriti. 11 specie sono endemiche a Manongarivo. Il Bazzania descrescens var. ambahatrae, il Diplasiolejeunea cobrensis var. Antsirananae ,il Drepanolejeunea geisslerae, il microlejeunae fissistipula, il Lopholejeunae leioptera, il Plagiocchila fracta , il scistochila piligera, il Leucobryum parvulum, il Leucobryum sactae-mariae, l’Ochrobryum sakalavu e il Syrhopodon cuneifolius.

67,9% delle specie identificate a Manongarivo sono endemiche del Madagascar. La ripartizione a Madagascar delle specie identificate fa apparire una transizione altitudinale tra 600 m e 1 000 m, tra una flora di bassa altitudine corrispondente a quella dell’area di Sambirano e una flora montagnarda caratteristica dell’area del centro.

 

 

Viaggio astuto...

Per il vostro soggiorno a Manongarivo, prevedete una tenda, delle scarpone e un impermeabile. Ad Ambanja, approvvigionatevi in vetovaglie e comprate dei pacchi d’acqua minerale. Le banche più vicine sono ad Ambanja. I centri di sanità più vicini sono a Beraty, Beangona Ambevy, Ambohimanarina, Marotolana e Mangindrano. Ambanja è coperta dalle rete telefonniche Telma, Zain, Orange.

La storia di una Riserva Naturale

Dalla fine del XIX imo secolo, la foresta di Manongarivo ha attirato l`attenzione dell’aministrazione coloniale, il missionario Baron e il Geografo J.T Last sono i primi naturalisti occidentali ad esplorare il massiccio di Manongarivo. Tra 1902 e 1932, H.Perrier della Bathie ci faceva d’abbondanti raccolti botanici. Ventiquatro anni più tardi, in febbraio 1956, Manongarivo è diventato una riserva speciale a parte intera. Nel 1998, Manongarivo figura tra le unità di gestione rette direttamente dalla Direzione Inter Regionale del Madagascar National Parks ad Antsiranana.

Ultimo rifugio?

Manongarivo è l’area di ripartizione principale delle specie tipiche dell’area di Sambirano. La sua foresta densa ombrofila di bassa altitudine (155 m-800 m) è l’ambiente naturale del Microcebus Sambiranensis e del Eulemur Macaco che sono le specie rare della riserva. La sua foresta densa umida sempervirente di media altitudine (800 m-1200 m) è il rifugio dei lemuri, in particolare degli Eulemur macaco e del Microcebus Sambiranensis.
Manongarivo è un massiccio di gneïs, di granito, di trachyti, e di basalti che generano un terreno giallo e rosso, di testura argilosa. Il rilievo molto accidentato presenta delle montagne di altitudine media di 900m, con pendenze ripide. Le valle sono incassate e ingombrate di grossi blochi rocciosi. L’insieme eruttivo presenta una morfologia specifica dominata dai intavolamenti e dei scoscesamenti successivi.

100.000 ettari di terreni innaffiati

Questa riserva è anche un serbatoio di acqua per le regioni vicine che possono allora lanciarsi nell’agricoltura. L’Andranomalaza, il Manongarivo, il Djangoa, l’Ambahatra, l’Antsahankolana, e dei numerosi affluenti di Sambirano prendono origine nella Riserva. Il Sambirano e l’Andranomalaza sboccano nel canale di Mozambico lasciando sulla zona litttorale delle vaste pianure deltaiche di alta potenzialità agricola. Questi corsi d’acqua della riserva innaffiano al meno 100 000 ettari di terreno.

Un parco in declino

Le Sakalava e le Tsimihety vivono nella regione di Manongarivo. I dissodamenti, sopratutto praticati dalle Tsimihety che fanno ricorso al “Tavy” per la loro cultura di sostanze alimentari mettono a male l’integrità forestale della riserva. Certe specie sono anche minacciate dalla taglia selettiva. E il caso della palma Dypsis ampasindavae (kindro) e dei legni di ebano (mapingo) che sono utilizzati per le costruzioni e il falegname. Certe culture sotto gli alberi, le culture di rendita particolare come  il caffé, cacao o gli anacardi sono particolarmente pericolose per il futuro della riserva.

 


I microprogetti di Manongarivo

Itinerario

Entrata Ovest:

Per strada:

Prendete la strada statale N°6 e traversate Ambanja, Ankaramihely, e a 17 km, Beraty. Da Beraty  andate su 62 km verso il parco. Ambanja –Ankaramihely, è una strada asfaltata in buona condizione, praticabile tutto l’anno. Ankaramihely–Beraty è una strada secondaria in brutta condizione.

Da Antananarivo è un percorso di  due giorni.

Entrata Est:

Per strada :

Raggiungete Ambanja–Antanambao, poi Ambahatra che vi porterà all’ingresso del parco. E una strada di 42 km su una pista secondaria in brutta condizione. E praticabile da Giugno a Dicembre.

In Taxi-brousse :

Stazione:
Stazione di autolinee Bazaribe Ambanja,  ogni giorno
Stazione di autolinee d’Antsohihy, ogni giorno

In Aereo :

Air Madagascar assicura un volo regolare verso Nosy Be, Antsohihy o Antsiranana. Il trasferimento verso l’ufficio del capo della Riserva a Ambanja si fa in macchina. Da Antsiranana, è una strada di 236km in 4 ore. Da Antsohihy è una strada su 201 km in 3 ore e mezza. Da Nosy Be, è una traversata in mare poi un tragitto in macchina su 25 km in 2 ore e mezza
 

 

Attualmente, la Riserva non dispone ancora di circuiti ma abbonda di siti interessanti





L’Ufficio della riserva si trova a Ambanja. La riserva non dispone di circuiti turistici ne alloggiamento. Tuttavia, Ambanja ha degli alberghi di gamma diversi.

Contatti :

Direction Inter-Regionale de Madagascar National Parks à Antsiranana
Route de l’Aéroport BP 475
201 ANTSIRANANA
Tél./fax : (261 20) 82 213 20
Email : angapdie@yahoo.fr

Réserve Spéciale de Manongarivo
BP 164
203 Ambanja
MADAGASCAR
 

 

Per il momento, il parco non dispone ancora di circuiti ma sovrabbonda  di siti interessanti.Così, a 15 km sulla strada statale N° 6, troverete la cascata di Mahamanina. E una cascata di 60 m circondata di una vegetazione lussureggiante.  Ai vostri costumi da bagno!

Scoprite anche il villaggio di Mahilaka. Secondo gli archeologi , era il più vecchio villaggio scoperto a Madagascar, e data del VIII imo secolo. I vestigi dei muri  e le porcellane oggette del comercio di questa epoca sono ancora visibili. Mahilaka si trova sulla pista che condusce all’ingresso Ovest della riserva sulla strada statale N° 6, avete la possibilità di prendere una guida da Djangoa, villaggio su questra strada.

Ogni anno, a settembre , gli artisti tradizionali delle regione organizzano il <Sorogno> che è una manifestazione culturale alto in colore.Ogni cinque anni, durante quattro giorni al mese d’Agosto, le Sakalava della regione di Manongarivo sollecitano la benedizione degli antenati. E un rituale battezzato Valambita.

Per la nota del < terroir>, visitate il mercato nel villaggio circondante della riserva. Il giovedì è il mercato di pesce, è il momento ideale per assaggiare la gastronomia locale.
 


No image available.