Madagascar National Parks   Conservazione   Ecoturismo   Sviluppo durevole   Messa in concessione      Accoglienza   Notizie
Madagascar National Parks
 

Parco Nazionale Terrestre
Andohahela
Andringitra
Ankarafantsika
Ankarana
Baie de Baly
Bemaraha
Isalo
Kirindy Mitea
Mananara Nord
Mantadia
Marojejy
Masoala
Midongy Befotaka
Montagne d'Ambre
Ranomafana
Tsimanampesotse
Tsingy de Namoroka
Zahamena
Zombitse Vohibasia


Parco Nazionale Marino
Mananara Nord
Sahamalaza


Rizerva Naturale Integrale
Bemaraha
Betampona
Lokobe
Tsaratanana
Zahamena


Riserva speciale
Ambatovaky
Ambohijanahary
Ambohitantely
Analamazaotra
Analamerana
Andranomena
Anjanaharibe Sud
Bemarivo
Beza Mahafaly
Bora
Cap Sainte Marie
Ivohibe
Kalambatritra
Kasijy
Mangerivola
Maningoza
Manombo
Manongarivo
Marotandrano
Montagne et Forêt d’Ambre
Tampoketsa Analamaintso



Le attualità dell’area protetta Mangerivola
Non c’è attualità per ora...
 

Mangerivola
La Riserva Speciale di Mangerivola si situa per una parte nel distretto di Brickaville e per altra parte nel distretto di Toamasina II, nella regione Atsinanana, nell'Est dell'isola. La riserva è à cavallo sui due comuni rurali di Anjahamana e Ambalandrondra. È ancora finora una regione isolata, a causa della mancanza d'infrastruttura stradale.



La riserva speciale di Mangerivola si stende su 13 005 ettari. Mangerivola è a meno di 50 Km in linea d’aria di Toamasina ma rimane isolata, a causa delle strade generalmente precarie. Per raggiungere l’accesso principale della Riserva a Anjahamana, al Sud, occorre prendere la pista che collega Ampasimadinika- Andranobolahy sulla RN2. Da Anjahamana, il tragitto si fa a piedi. Contate un giorno di camminata per raggiungere Andratambazaha, nel limite sud. Ci vogliono molti giorni per arrivare a Fito Sahavavy, che è l'accesso alla riserva nel suo confine nord.

La Riserva Speciale di Mangerivola si stende su 13 005 ettari. Mangerivola è a meno di 50 km in linea d’aria da Toamasina ma rimane isolata, a causa delle strade generalmente precaree. La precipitazione media è di 2 000 mm diviso su più di 180 giorni. La Temperatura annuale varia fra 21° e 24°C. Il periodo più fredda è il mese di luglio e/o agosto con delle temperature situate tra 12°C e 14°C.

Il ruolo strategico della Riserva Speciale di Mangerivola in termine di biodiversità è importante perché costituisce :

- un rifugio di specie rare e minacciate del Madagascar

- un riserva genetica

- una foresta ricca in biodiversità

- una zona di ricerche scientifiche.

In termine di rappresentazione : la sua Foresta Densa Umida Sempervirente di 300 a 1400 m forma la connessione del blocco forestale all’Ovest con il corridoio Mantadia-Zahamena. La Riserva Speciale di Mangerivola possiede una diversità faunistica alta.

La fauna

L’avifauna

Cento (100) specie di uccellli sono state registrate nella Riserva Speciale di Mangerivola. Occorre notare la presenza :

- di una delle più rare specie di rapace del Mondo, Eutriorchis astur o l’Aquila serpentaria malgascia.

- Lo stesso, Tyto soumagnei (Guffo rosso) cosìdetta come l’una delle più rare specie endemiche del Madagascar e la più minacciata dei Guffi del Mondo.

- Senza dimenticare le specie come Oriolia bernieri, Euryceros prevostii, Lophotibis cristata, Accipiter madagascariensis, Mesitornis unicolor, Atelornis crossleyi, Brachypteracias leptosomus, Hipositta corallirostris, Oriolia bernieri, Pseudocosyphus sharpei, Hartertula flavoviridis che sono cosìdette come delle specie indicatrici delle foreste meno deteriorate e non disturbate.

Sulle specie che ci sono repertoriate,

- sessanta tre (63) sono endemiche del Madagascar,

- ventitre (23) della regione,

- e trentatre (33) tra le settantanove (79) tipiche del dominio dell’Est.

La maggioranza di queste specie di uccelli è localizzata nelle foreste dense umide di bassa e media altitudine.

I Mammiferi :

La riserva racchiude le specie di lemuri caratteristiche del Centro Est del Corridoio Mantadia-Zahamena. Si trovano tra i lemuri :

- Il Babakoto o Indri indri, son pela

- Il Simpona o Propithecus,

- Il Varikandana o Varecia variegata variegata,

- Il Varika o Eulemur fulvus,

- Il Varika o Eulemur rubriventer,

- L’Hapaleur griseus,

- Il Aye aye o Daubentonia madagascariensis.

I rettili

Hanno ripertoriato :
Dicianove (19) specie di rettili sono state censite nella Riserva Speciale di Mangerivola. La parte Ovest della Riserva, meno disturbata dalle attività umane, è più ricca della parte Est. Si trovano il Calumma gallus e Calumma furcifer, abbondanti nelle formazione primarie, il Boa manditra è dichiarato minacciato dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (UICN) con uno statuto di conservazione VU (vulnerabile).

La flora

La diversità floristica

Si hanno potuto ripertoriare sessanta sei (66) famiglie con cento sessantanove (169) generi ripartiti in trecento venticinque (325) specie. Le famiglie ripertoriate fino ad oggi rappresentano 31,4% delle duecento dieci(210) famiglie conosciute nella flora Malgascia.

Tra le specie più rappresentate con le sue famiglie respettive si trovano :

- Le Rubiaceae : 30 specie di Canthium bosserii ; Mapouria ; Gaerinera obovata ; G. phanerophlebia ; Pauridiantha lyalii

- Le Euphorbiaceae : 29 specie Lautembergia coriacea; Anthostema madagascariensis; Uapacca densifolia; Omphalea biglandulosa; Deutermallotus; micranthus

- Le Clusiaceae : 15 specie Symphonia fasciculata ;  Garcinia longipedicellata ;  Mammea bongo ;  Symphonia pauciflora

- Le Lauraceae : 20 specie Ocotea cymosaRavensara acuminata; Ocotea laevis; Potameia thouarsii

Sulle sessanta sei (66) famiglie incontrate, 4 sono endeniche di cui :

- Le Sphaerosepalaceae rappresentate da 3 specie con Rhopalocarpus louvelii, Rhopalocarpus coriaceus, Rhopalocarpus lucidus

- Le Sarcolaenaceae rappresentate dalla specie Schizolaena rosea,

- Le Asteropeiaceae rappresentate dall’unica specie Asteropeia micraster,

- Le Physenaceae, con la specie Physena madagascariensis.

Viaggio astuto...

La Riserva Speciale di Mangerivola non dispone ancora di infrastrutture ecoturistiche.

La storia della riserva

La riserva speciale di Mangerivola è stata classificata dal decreto N° 58-10 del 28 ottobre 1958. Madagascar National Parks gestisce la riserva dal 2001.  Dipende del quartiere  forestale di Brickaville e di Toamasina, al livello del servizio forestale. La riserva è circondata di molte foreste classificate tra di  cui la Haute Teza che si stende su 12 230 ettari; Ambohilero su 117.000 ettari, Sivora, su 7.400 ettari e Saranindona, all'Est della riserva, 6.000 ettari.

Minaccia sui legni preziosi

Gli sforzi in materia di conservazione sono notevoli. Ma resta ancora molto da fare, poiché nonostante le iniziative intraprese, la riserva speciale non è totalmente al riparo dagli sfruttamenti illeciti. Il legno prezioso è molto valutato e fatto oggetto di commercio. Trasportati sulla spalla, l'ebano ed il legno di rosa sono spediti a Anjahamana, seguendo il fiume di Sahanalaotra. Il legno da ardere e il legname per la costruzione sono a volte prelevati nella riserva. Tuttavia, su richiesta del servizio delle Acque e Foreste, preocupati  di preservare le ricchezze di Mangerivola, alcuni villaggi hanno accettato di riservare soltanto una piccola parte della foresta situata vicino alle loro abitazioni per i loro fabbisogni di legnami.

Attività agricole difficili

Malgrado l'alta altitudine, 940m, è possibile realizzare due coltivazioni all'anno, a Mangerivola. Se la regione manca di superficie irrigabili , necessarie alla risicolture di bassofondo, i terreni utilizzabili mancano anche di manodopere. Appena 2,15 ettari sono così sfruttati. Lo schiarimento è realizzato tra settembre ed ottobre. L'accensione, da ottobre a novembre, la semina da novembre a dicembre ed il raccolto, da aprile a maggio. Nel Sud di Mangerivola, la coltura dei savoka, già abbastanza avanzata, riduce il tempo del maggese a quattro anni per un anno di produzione agricola.

Oltre il riso, i residenti della riserva speciale di Mangerivola coltivano anche la manioca, il granoturco e la patata dolce, essenziali in periodo di penuria di riso. Qui, le colture di rendità sono il garofano ed il caffè. Sono attività suscettibili di sviluppare la regione, purtroppo la sovrapposizione dei calendari agricoli genera alcuni conflitti. In effetti, la raccolta e l'essiccazione del garofano coincidano con l'inizio dei lavori nelle risaie. La manodopera, già ristretta, non è in grado di assumere tutti i lavori. L'espansione della coltura di garofano si ne trova allora contrastata.

La regione ha pochi posti di mercati: Anjahamana ed Andranobolahy al Sud della riserva e Fitosahaviavy al Nord. Lo stato delle strade non permette agli abitanti di smerciare rapidamente i loro raccolti. Anche, la produzione si limita all'autoconsumo. Infine, poca gente si dedica all'allevamento.


I microprogetti di Mangerivola

Itinerari

Per strada :

- Da Toamasina, si prende la strada statale N°2 (verso Antananarivo)
dopo 48 km si arriva a Ampasimadinika, capo luogo del comune rurale di Ampasimadinika dove si trova l'ufficio della riserva speciale di Mangerivola.

- Di là, si lascia la RN2 per i comuni rurali di Andranobolahy (a 38 km da Ampasimadinika) ed Anjahamana (a 50km di Ampasimadinika).

- Poi da Anjahamana, per raggiungere la riserva, bisogna percorrere 30 km circa a piedi, sia 2 giorni circa.

La strada secondaria è praticabile soltanto da settembre a dicembre
Toamasina si trova a 128 km.
Durata approssimativa da Antananarivo: 4 giorni, per una distanza di 380 Km

In taxi brousse:

Antananarivo - Ampasimadinika
- Stazione di Antananarivo: Ambodivona
- Frequenza: tutti i giorni

Ampasimadinika per Anjahamana.
Cambiamento di taxi brousse

Toamasina per Anjahamana
Cambiamento di taxi brousse

Toamasina-Ampasimadinika
Frequenza tutti i giorni

Ampasimadinika- Anjahamana
Frequenze irregolari

In aereo :

Volo regolare della compagnia aerea Air Madagascar

- Atterraggio a Tamatave

- Poi trasferimento per strada fino a Anjahamana (noleggio di veicolo o in taxi brousse) e raggiungere la riserva percorrendo 30 km a piedi durante 2 giorni.

 

La Riserva Speciale di Mangerivola non dispone ancora di infrastrutture ecoturistiche.





L’ufficio della Riserva Speciale di Mangerivola si trova ad Ampasimadinika.

Contatti :

Direction Inter- Régionale de Toamasina
BP 548 – Salazamay
501 Toamasina
Madagascar

Tél : + (261 20) 53 327 07
Fax : + (261 20) 53 318 39

Email : angaptmv@yahoo.fr
           angaptmv@gmail.com
           tmv.parks@gmail.com

Réserve Spéciale de Mangerivola
Madagascar National Parks

Ampasimadinika
Brickaville
 

 


No image available.