Madagascar National Parks      Conservazione   Ecoturismo   Sviluppo durevole   Messa in concessione      Accoglienza   Notizie
Madagascar National Parks
 

Parco Nazionale Terrestre
Andohahela
Andringitra
Ankarafantsika
Ankarana
Baie de Baly
Bemaraha
Isalo
Kirindy Mitea
Mananara Nord
Mantadia Andasibe
Marojejy
Masoala
Midongy Befotaka
Montagne d'Ambre
Ranomafana
Tsimanampesotse
Tsingy de Namoroka
Zahamena
Zombitse Vohibasia


Parco Nazionale Marino
Mananara Nord
Sahamalaza


Rizerva Naturale Integrale
Bemaraha
Betampona
Lokobe
Tsaratanana
Zahamena


Riserva speciale
Ambatovaky
Ambohijanahary
Ambohitantely
Analamerana
Andasibe Analamazaotra
Andranomena
Anjanaharibe Sud
Bemarivo
Beza Mahafaly
Bora
Cap Sainte Marie
Ivohibe
Kalambatritra
Kasijy
Mangerivola
Maningoza
Manombo
Manongarivo
Marotandrano
Montagne et Forêt d’Ambre
Tampoketsa Analamaintso



Le attualità dell’area protetta Ambohijanahary
Non c’è attualità per ora...
 

Ambohijanahary
La riserva speciale d’Ambohijanahary si trova nel Medio Ovest, alla limita dell’altopiano di Bongolava. Questa riserva è soppratutto conosciuta grazie alle sue ecosistema rare e minacciate: la foresta Sclérophille di media altitudine (800 a 1600 m) GPS 18°32 Sud - 45°26 Est.



Ambohijanahary ha 24 750 ettari di supererficie. Questa riserva speciale Ambohijanahary è localizzata tra le regione di Menabe e Melaky, sull’asse stradale Tsiroanomandidy - Maintirano. Per ora, nessun infrastrutura non è disponibile per accogliere le visite ma Madagascar National Parks garantisce.


La fauna

La riserva speciale d’Ambohijanahary è abbastanza varie e endemica. Nove specie di anfibi e 21 specie di rettili sono stati ricensiti, come dei gecki, liguane anche serpenti. La fauna herpetologica di questa riserva speciale è costituata per metà dalle specie che preferiscono la foresta densa umida del’Est. 97% delle specie osservati sono endemiche del Madagascar.

Dai mammiferi, Ambohijanahary constituisce una sola specie di insettivoro: il Microgale brevicaudata e tre specie di tenrecs endemiche malgascie. Queste varietà dei mammiferi ibernano nella stagione secca. Invece, una sola specie di lemuri diurno, il Propithecus deckeni, è conosciuto a Ambohijanahary. Questo lemure, che ha generalmente una pelliccia bianca agli occhi e punteggiato nero sul collo e la schiena, ha completamente colonizzato le foreste della riserva speciale. I lemuri si chiama « Tsibahaka vondromay ».

Infine, due specie di carnivori in cui una endemica, il criptoprocta ferox, fosa dal suo nome malgascio è un introduto, il Viverricule indica o Jaboady, sono stati scorgiti in questa foresta d’Ambohijanahary. Finalmente, i cinghiali, Potamochoerus larvatus, animale introduti nel Madagascar e anche apparentemente tanto numerosi in questa riserva.

Dagli uccelli, le specie sono meno riche che le altre Area Protette malgascie tanto che Ambohijanahary offre un interesse sicura per gli amanti degli uccelli. 57 specie di  uccelli in cui più di 50% endemiche del Madagascar, 36,84% endemiche dell’isole Mascareignes attraversano la riserva speciale. Due tra quelle, l’Alectroenas madagascariensis e le Tylas edwardi, sono tipiche della foresta umida dell’Est e il Falculea Palliata e Coua cristata sono delle specie particolare dell’Ovest.

La flora

Cinque ecosistema diverse coabitono nella riserva speciale d’Ambohijanahary. La foresta densa sclérophylle che stende su 8 794 ettari, la foresta chiara di sclérophylle che occupa 3 419 ettari, le formazione gramineceatica e i boschetti a Nastus borbonicus: 12 174 ettari, i piani d’acqua e le zone denudati, sabbie o roccie che rappresentano 6 ettari. 208 specie vegetali sono censiti sull’ insieme dell’Area Protetta. le Rubiaceae, e le sue 21 specie vegetali sono le famiglie meglio rappresentatti. le Sarcolenaceae formano l’unica famiglia endemica, e il genere Diospyros (cinque-5-specie) e Macaranga (cinque-5-specie) sono più diversificati.

La vegetazione varia sensibilmente in misura che ci accresce. Una dislivella d’una centinaia di metro si può gia creare una bella varietà di piante. L’Ocotea cymosa e Ocotea auriculiformis abbondanno nella foresta densa sclérophylle. Gli Brachylaena merana e Anthocleista madagascariensis colonizzano la cresta.

Invece, le graminacee che sono il stadio ultimo della degradazione dei centri forestale occupano un po meno della metà della riserva: 12 174 ettari. L’Hyparrhenia rufa, l’Aristida rufescens e il Pennisetum polytachyum sono gli più incontratti. Malgrado, le conseguenze del “Tavy’’, queste specie hemi cryptophytes ci sono addattatti.

Infine, una formazione particolare costituita di Bambù o Nastus borbollicus (BAMBUSACEAE) da 8 a 10 m di altezza, è anche presente a Ambohijanahary. Queste bambù sono curvati all’estremità: sono troppe dense e inestricabile.

Viaggio astuto...

La storia di una riserva speciale

La riserva speciale Ambohijanahary fu creato nel 1958. È un luogo consacrato per una Area Protetta, a causa dei suoi suoli ferralitichi fragili, sua fauna e sua flora è particolarmente, sua foresta densa Sclérophille che è  tipica della regione. Le Sakalava vivono sempre in questa regione benche d’altre etnie minoritarie abitano vicini. Vivono generalmente dell`allevamento perchè in questa regione fa il parco di zebù del Madagascar. La coltura del riso, manioca, granturco e dei fagioli occupa la terra in controbasso. L’avicultura, l’apecultura, la piscicultura e la pesca nel lago sono ugualmente le sorgente di reddito degli abitanti.

Un paese conquistato?

Ma la spada di Damoclès plana anche su Ambohijanahary. Le attività umane diventano per la riserva speciale tanto pericolo per la sua biodivercità. In effetto, i villaggi sono fondati alla vicinanza d’Ambohijanahary, facilitando l’accesso nella foresta. La sorveglianza sta balbetante, gli abitanti hanno tendanza a considerare la riserva come loro paese conquistato.

Gli incendi di boscagli sono i più devastatori. Sfortunatamente questi sono provocati apposta alla fine della stagione secca per il pascolo del bestime. Le conseguenze sono catastrofiche per l’ecosistema d’Ambohijanahary.

La riserva speciale d’Ambohijanahary, una successione di cresta e di Talweg, onda di colline a pendio ripido, sono posate sul’altezze. L’altitudine supera spesso le 900 m. Ma la sua parte Ovest è una vasta pianura e degli altipiani di 200 ad 400 m d’altitudine.

Un clima contrastante di transizione tra l’ovest ed il centro del Madagascar, domina Ambohijanahary e i suoi dintorni. Il regime irregolare di ruscello, pulsato delle piene brutale creano un contrasto tra le stagione secca e tiepida; qui il periodo piovoso caldo è abbastanza marcato, ma questi ruscelli spariscono velocemente nella stagione secca che rivela il fatto dell`erosione sul banco delle sabbie.


I microprogetti di Ambohijanahary

Attualmente nessun assistenza e infrastruttura o logistica esiste per le visite.





La Riserva Speciale Ambohijanahary non avendo struttura di gestione sul loco, è meglio contattare direttamente la sede di Madagascar National Parks a Antananarivo.

Contatti

Immeuble Madagascar National Parks
Ambatobe - BP 1424
101 Antananarivo
Tél. : + (261 20) 22 415 38
         + (261 20) 22 418 83
Email : contact@madagascar.national.parks.mg
 


No image available.