Madagascar National Parks   Conservazione   Ecoturismo   Sviluppo durevole   Messa in concessione      Accoglienza   Notizie
Madagascar National Parks
 

Parco Nazionale Terrestre
Andohahela
Andringitra
Ankarafantsika
Ankarana
Baie de Baly
Bemaraha
Isalo
Kirindy Mitea
Mananara Nord
Mantadia
Marojejy
Masoala
Midongy Befotaka
Montagne d'Ambre
Ranomafana
Tsimanampesotse
Tsingy de Namoroka
Zahamena
Zombitse Vohibasia


Parco Nazionale Marino
Mananara Nord
Sahamalaza


Rizerva Naturale Integrale
Bemaraha
Betampona
Lokobe
Tsaratanana
Zahamena


Riserva speciale
Ambatovaky
Ambohijanahary
Ambohitantely
Analamazaotra
Analamerana
Andranomena
Anjanaharibe Sud
Bemarivo
Beza Mahafaly
Bora
Cap Sainte Marie
Ivohibe
Kalambatritra
Kasijy
Mangerivola
Maningoza
Manombo
Manongarivo
Marotandrano
Montagne et Forêt d’Ambre
Tampoketsa Analamaintso



Le attualità dell’area protetta Mantadia
Non c’è attualità per ora...
 

Mantadia
Il Parco Nazionale di Mantadia è nell’Alaotra Mangoro. E conosciuto per le sue rare orchidee che si schiudono nella foresta, gli Indri Indri che si possono vedere tutto l’anno, le sue magnifiche cascate e i famosi riti culturali della gente dintorni. Mantadia è collegato al parco di Zahamena con un impressionante corridoio forestale . GPS : 18°28’ sud-48°28’ Est.



Mantadia e la riseva speciale dell’Indri Indri d’Analamazaotra formano il complesso Andasibe Mantadia. Queste due aree protette erano identiche ma le pressioni umane li hanno sfortunatamente separate. Mantadia si stende su 15.480 ettari.

La fauna

La foresta del parco Mantadia assicura la perpetuità ai numerosi animali offrendogli un rifugio.108 specie di uccelli sono conosciuti nel parco, di cui certi hanno una parte nella sopravvivenza delle piante come il Terpsiphone mutata . Vi si trovano anche 14 specie di lemuri, 51 specie di rettili, tra di cui il famoso Boa manditra, e 84 specie di anfibi. Nel fiume di Mantadia, parecchie specie di pesci endemiche di cui due sono classificate tra le specie minacciate dall’Unione Internazionale della Conservazione della Natura (UICN): Ratsirakia legendrei e Rheocles alaotrensis . La foresta del Parco Mantadia assicura la perpetuità a numerosi animali offerndogli

Infine, gli insetti sono i più numerosi. L’ecosistema di Mantadia dipende da questi minuscoli animali. Sono i pollinizatori delle piante a fiori, i riciclatori degli elementi nutritivi del suolo e dei rifiuti organici. Nella catena alimentare, gli insetti sono il nutrimento dei numerosi uccelli e mammiferi.

I Lépidopteres e Coléoptères rapresentano più della metà degli insetti inventoriati con le specie rarissime come l’Urania madagascariensis riputato per essere l’uno delle sette più belle farfalle del mondo.

Il migliore della fauna di Mantadia

1- L’Aye Aye o Daubentonia madagascariensis. Questo lemure endemico è conosciuto come essendo il più strano è il più arcaïco dei lemuri nelle foreste di Mantadia. E uno dei veritabili fossili vivanti del regno animale.

2- Il Calumma parsoni. E il più grande camaleonte del Madagascar. Lo scorgerete nel parco di Mantadia e nella riserva speciale di Analamazaotra nella stagione calda... se riuscite a distinguerlo nell’albero dove si rifugia! In effeti, questo camaleonte ha una mimetizzazione degna dell’esercito!

3. L’Eulemur fulvus o Varika mavo. E un lemure cathemeral (attivo tanto di giorno quanto di notte) che ama vivere in gruppo nella Riserva Speciale di Analamazaotra e il Parco Nazionale di Mantadia. Si puo vederlo tutto l’anno, nelle foreste ed anche vicino alla strada, particolarmente quando le goyave cinesi fanno le loro frutte.

4- Il Motacilla flaviventris conosciuto anche per questi nomi malgasci Triotrio e Pila. E un uccello endemico malgascio.

5- Il Boa manditra oppure semplicemente manditra in malgascio. Un serpente spectacolare che sveglia il rispetto e il terrore per molti malgasci.

6. Indri indri, il piu grande dei lemuri vivi. E una specie monogama, folivore e territoriale che ha la particolarità di emettere ogni giorno, molto presto la mattina un grande « verso lamentoso » come grido territoriale.

Altre specie di lemure si incontrano a Mantadia come Eulemur rubriventer, Avahi, Cheirogaleus. Per informazione, in 2007, si ha fatto la reintroduzione di Propithecus diadema (e Varecia variegata) a Andasibe Mantadia

La flora

La foresta di Mantadia sono la proprietà delle liane e degli epifiti come le orchidee, i muschi e le felci. Le orchidee sono molto variate con più di un centinaio di specie inventoriate. Qualche varietà di piante sono state introdotte a Mantadia. Si adattano bene e sono arrivate a costituire una formazione omogenea abbastanza abondante. Le goyave cinesi e altre specie invadenti come il Camelea sinensis, il Rubus mauricana tendono a colonizzare certe parti dell’area protetta. Sul bordo del sito crescono gli eucalyptus, i pini e i bambù.

Il migliore della flora di Mantadia

1- Le orchidee, piante endemiche del Madagascar tra di cui certe specie come il Cymbidiella falcigera cresce nella Riserva speciale di Analamazaotra e nel parco Nazionale di Mantadia.
Si vedono le orchidee tutto l’anno, fioriscono tra ottobre e febbraio.

2- Il Pandanus sp o Vakona; Pianta endemica del Madagascar, le sue foglie larghe sono dei micro abitat di certe rane. La gente usa il Vakona per costruire le loro case. Si trova questa pianta tutto l’anno nel parco nazionale di Mantadia ed anche nella riserva di Analamazaotra.

3- Il Cyathea sp o Fanjàna. Sono delle felci giganti, di cui le foglie sono larghe. La radice di questa pianta è utilizzata per la fabricazione dei vasi. Il Fanjàna cresce tutto l’anno nella riserva speciale Analamazaotra e nel parco Nazionale Mantadia.

4- Il Tambourissa sp o Ambora. E un’albero imputrescibile che gli abitanti della regione usano per la costruzione. Si può vederlo tutto l’anno nel parco nazionale di Mantadia e nella riserva speciale Analamazaotra.

Viaggio astuto...

Per il vostro soggiorno a Mantadia, portate dei vestiti adattati alla foresta umida, un impermeabile e delle scarpone. Portate dei prodotti contro la puntura di insetti e un sacchetto per le spazzature. Provvedetevi d’acqua minerale. Potete ordinare un picnic in anticipo all’accoglienza del parco. Le banche più vicine sono a Moramaga.

Andasibe e Moramanga hanno un centro di salute di basa livello II, dei dispensari catolici e un ospedale. Mantadia e Andasibe sono coperte dalle reti telefoniche Telma, Zain e Orange e dispongono di un cybercafé per il vostro collegamento internet. Moramanga ha un centro di informazione comunitario (con Internet, fotocopia, fax, scanner...)
 

La storia di un parco

La Riserva speciale di Analamazaotra è stata creata prima del parco nazionale Mantadia , per preservare gli Indri Indri. Madagascar National Parks ha steso la conservazione di questa regione per la creazione del parco nazionale Mantadia nel 1989. Delle Betsimisaraka ,delle Merina, e delle Bezanozano abitano Mantadia e i suoi dintorni.

Mantadia, serbatoio di Andekaleka…

Mantadia è a 900-1250 m d’altitudine e l’Aliseo soffia in permanenza sulla parte Orientale. La temperatura è fresca con una media di 18°C tutto l’anno. All’Est si stende una foresta densa umida sempervirente. Lo sfruttamento selvaggio delle foreste e delle mine la rende fragile.

Mantadia è una riserva d’acqua non soltanto per le regioni vicine ma ugualmente per Antananarivo. La conservazione di questo parco sorpassa la necessità ambientale: dalla sua esistenza e dalla sua perennità dipendono il quotidiano dei millioni di malgasci! I fiumi d’Iofa e di Sahanody, affluenti del fiume Vohitra alimentano lo sbarramento idroeletrico d’Andekaleka. Essi irrigano i bacini e sono i sorgenti dell’acqua potabile per i villaggi e città vicini. E una singolarità che incita a rinforzare la protezione del parco nazionale Mantadia, tanto più che l’attività a monte, come lo sfruttamento dei graffiti, inquinano questi fiumi. Si ritrovano invassati di fango e di sabbia molto spessa.

Il rifugio dell’Indri Indri, il giardino dell’orchidea

Di tutti i lemuri del Mantadia, l’Indri Indri, endemico del Madagascar è quello che si piace meglio nel parco. L’Indri Indri e il più grande dei lemuri. Ama vivere in gruppo e le ricerche dei scientifici hanno dimostrato che questo lemure non può essere allevato in cattività! Tuttavia, vi si trovano anche certi specie endemiche come il Eulemur fulvus e il Hapalemur griseus e i più piccoli lemuri come i Microcebus e i Lepilemur.

Mantadia è anche il regno delle orchidee. I cymbidiella falcigera e Bulbophylum ameleni sono le specie più sorvegliate; poiché in più sono delle piante rare e magnifiche, mantengono l’equilibro dell’ecosistema forestale. Sfortunatamente, queste due specie sono oggetti di una veritabile razzia dagli orticoltori e i conoscenti.


I microprogetti di Mantadia

Itinerario

E nel comune di Andasibe e di Ambatovola della regione di Alaotra Mangoro che si trova il parco nazionale Mantadia. E a 140 km da Antananarivo e a 240 km da Toamasina. La strada è perfetta.

Indicazioni

Per strada :

Antananarivo –Mantadia.
Prendete la strada statale N° 2 verso Toamasina. Ci sono 110 km tra Antananarivo e Moramanga, 26 km tra Moramanga e Andasibe. Il tragitto dura circa 3 ore su una strada asfaltata fino al parco di Mantadia.

In Taxi-brousse :

Stazione ad Antananarivo :Stazione di autolinee Ambodivona, per Moramanga .
Poi da Moramanga verso Andasibe.
Il servizio funziona ogni giorno.
 

 

Il parco di Mantadia conta cinque circuiti. Per distinguere questi circuiti di quelli di Analamazaotra, l’entrata di Mantadia è situata a Falierana a 8 km dell’ufficio d’accoglienza del parco.

CIRCUITO FACILE
Circuito Scheda tecnica Tariffe
Il circuito Rianasoa Durata : 2 ore di camminata
Distanza : 1,5 km

Il Trekking comincia a 9 km dall’ingresso del parco. E una traversata che vi conduce verso una piscina naturale su quale cade una cascata. Fare il bagno è autorizzato, ai vostri costumi di bagno! Lungo la pista, dove si sentono generalmente i gridi degli Indri Indri, crescono le orchidee. E un’atmosfera forestale eccezionale.
- Guida: 15.000 Ar per un gruppo di 4 persone:

 

CIRCUITO MEDIO
Circuito Scheda tecnica Tariffe
Il circuito della cascata sacra Durata : 2 ore
Distanza : 2 km

Comincia a 10 km dall’ingresso del parco. Questo circuito culturale di Mantadia vi farà scoprire dei luoghi sacri dove sono eseguiti i rituali. La pista è sistemata ma rimane perfettamente adeguata con l’ambiente. La pendenza è ripida in certe parte. Il paesaggio è affascinante e le cascate vi seducono.
- Guida : 20.000 Ar per un gruppo di 4 personi

 

CIRCUITO MEDIO
Circuito Scheda tecnica Tariffe
Il circuito Tsakoka Durata : 3 ore
Distanza : 3 km

Il circuito ha delle pendenze abbastanza ripide. La camminata comincia a 14 km dell’ingresso del parco. Avrete una vista fantastica dei propithecus, dei varecia, degli uccelli endemici della regione, il rollier terrestra e di un insetto palla. E anche il circuito ideale per ammirare le piante aquatiche.
- Guida : 30.000 Ar per un gruppo di 4 persone

 

CIRCUITO DIFFICILE
Circuito Scheda tecnica Tariffe
Il circuito Belakato Durata : 3 ore
Distanza : 3,5 km

Belakato comincia a 11km dell’ingresso del parco. Questo circuito include delle pendenze ripide. E il migliore circuito per incontrare i gruppi di lemuri come l’Indri Indri, il propithecus Diadema, l’Hapalemur. La pista costeggia delle cascate e dei fiumi.
- Guida : 30.000 Ar per un gruppo di 4 persone.
- Portatore: 15000 Ar

 

CIRCUITO SPORTIVO
Circuito Scheda tecnica Tariffe
Il circuito Trekking Durata : 1 giornata
Distanza : 10 km

Il grande trekking inizia a 6 km dell’ingresso del parco. Raggiunge tutti i circuiti di Mantadia e compila le migliore visite.
- Guida : 50.000 Ar per un gruppo di 4 persone
- Portatore: 20 000 Ar



Carte des circuits ecotouristiques du Parc National Andasibe Mantadia

Un ufficio d’accoglienza vi aspetta all’ingresso del Parco di Mantadia con un parcheggio per una trentina di macchine. Potete informarvi sul vostro programma di soggiorno. 70 guide parlante francese e inglese lavorano nel parco di Mantadia. Sono associati in seno di tre associazioni delle guide: l’Aga, Mitsinjo, e Tambatra.

Mantadia ha il suo centro d’interpretazione, accanto all’ufficio. Il centro vi da una idea del Parco prima della vostra visita e vi propone degli articoli souvenir tra di cui, particolarmente, delle ricame.

Esistono delle aree di campeggio e un’alloggio nella riserva speciale d’Analamazaotra. Dei luoghi di alloggiamento di tutte le categorie sono sistemati nei dintorni del parco, dal più modesto ai più moderni.

Contatti :

Direction Inter- Régionale de Toamasina
BP 548 – Salazamay
501 Toamasina
Madagascar

Tél : + (261 20) 53 327 07
Fax : + (261 20) 53 318 39

Email : angaptmv@yahoo.fr
           angaptmv@gmail.com
            tmv.parks@gmail.com
 
Parc National Andasibe/Mantadia :
BP 15 Andasibe – 514 Moramanga
Tél. : +(261 20)56 832 21
Tél. : Fax : +(261 20) 56 832 01
GSM : +(261 33) 02 000 05 (Standard)

Mme VONY,  Réception :
Tél. : 033 14 440 31 (personnel)

DP : René RANDRIAMBOHANGINJATOVO
Tél. : + (261 33) 02 000 06
Email : pnamangap@yahoo.fr
              asbm.parks@gmail.com
 

 

Che cosa fare a Mantadia? Del trekking evidentemente! Ma non soltanto il trekking. Ecco qualche programma a segnare nella vostra agenda di soggiorno :

• Visitate il parco a orchidee dove sono preservate e multiplicate delle orchidee in via di scomparsa. Questi fiori sono stati raccolti nelle foreste secondarie circondanti di Mantadia. Tra settembre e gennaio le specie fioriscono una dopo l’altra. Una delizia per gli occhi.

• Gli appassionati della storia ameranno il villaggio d’Andasibe, la sua chiesa, le sue abitazioni tradizionali e i suoi monumenti. Andasibe è a 1 km del parco, accessibile in macchina o a piedi. E un evasione nel passato.

• Fate un giro al parco privato di Vaköna dove vivono degli animali in cattività. Questo parco è a 5km d’Andasibe, accessibile in macchina o a piedi.

• Passate dal parco privato di Mitsinjo che raggruppa fauna e flora della riserva speciale d’Analamazaotra.

• Andate al sito Eulophiella, che è un parco privato con una foresta naturale ideale per l’agriturismo. E a 1 km d’Andasibe sulla strada statale N° 2, accessibile a piedi oppure in macchina.

• Un po’ più lontano, troverete la foresta di Maromizaha. E una foresta naturale dove vivono gli animali selvatici. E a 136km d’Antananarivo sulla strad  a statale N° 2, accessibile a piedi o in macchina.

• Non dimenticate la palude di Torotorofotsy che è classificata sito Ramsar dalla convenzione internazionale sulla zona umida per la sua salvaguardia e la sua utilizzazione razionale. La rana dorata vive in questo palude. Torotorofotsy è a 10km del villaggio di Andasibe, accessibile soltanto a piedi.

• Visitate anche il laboratorio di arte dell’associazione Tanjona a 1 km del parco di Mantadia . Questa associazione è la beneficiaria del 50% dell’ingresso nelle aree protette(DEAP). Le donne d’Andasibe hanno dei diti di fata. Il ricamo e gli articoli di vimini sono le loro specialità.

• Infine, per la nota tradizionale, assistete da giugno a settembre al costume di <Toalaza>. E una circoncisione colletiva e l’operazione deve farsi ... sulla schiena di un vitello!
 


No image available.